Il pomodoro Così Com’è si fa ketchup giallo

Il pomodoro Così Com’è, brand di punta delle conserve Finagricola, si arricchisce di referenze nuove, sia in termini di prodotto che di packaging. Tra gli ultimi arrivati c’è il ketchup di datterino giallo, che di nuovo non ha solo il colore ma anche la materia prima e il formato.

Il ketchup di datterino giallo: una ricetta brevettata

Il ketchup di datterino giallo si distingue dagli altri ketchup per una ricetta brevettata che prevede l’utilizzo di datterino giallo fresco come ingrediente base e preponderante (per il 78%). Questo gli conferisce un gusto diverso: dolce, delicato e con un’acidità smussata rispetto alla ricetta classica.

Il ketchup di datterino giallo è un prodotto “gluten free”, fatto con pomodoro 100% italiano100% Finagricola. Ideale per accompagnare pietanze non particolarmente sapide, dalle fritture di pesce alle verdure pastellate, passando per le tartare.

Non si tratta dell’unica novità Così Com’è: a fargli compagnia, ci sono il ketchup di datterino rosso, la salsa barbecue tradizionale americana e la salsa barbecue orientale con salsa di soia. Ricette che strizzano l’occhio ai must internazionali e li rivisitano con ingredienti italiani e di filiera.

L’agricoltura 4.0 applicata al processo di prodotto

Il ketchup di datterino giallo, insieme alle altre salse, è anche il frutto della ricerca e dell’innovazione in casa Finagricola. Il processo di prodotto si avvale infatti dell’agricoltura 4.0, intesa come l’utilizzo di un mix di tecnologie digitali volte a migliorare l’efficienza, la resa e la sostenibilità delle coltivazioni; la qualità del processo produttivo e del prodotto; le condizioni di lavoro degli addetti. L’applicazione di tutto questo si traduce nella quasi totale digitalizzazione dei processi che coinvolgono l’azienda, per una tracciabilità al 100%.

La tracciabilità come garanzia di sicurezza e trasparenza

Avendo a propria disposizione il vivaio aziendale e le aziende agricole di proprietà, Finagricola sa esattamente che cosa è stato piantato e dove. Dunque, l’attività è in grado di indicare cosa è stato raccolto e dove e se il prodotto, una volta giunto in azienda, è destinato al mercato del fresco o se, eventualmente, verrà trasformato.

Digitalizzare un processo del genere ha consentito all’azienda di ridurre il consumo di carta, nonché di concentrare la raccolta dei dati in un unico sistema, con il vantaggio di una maggiore precisione e di un migliore controllo della merce.

Il recupero di un’antica produzione straordinariamente moderna

Il bello dell’agricoltura è che si può fare innovazione senza abbandonare la tradizione. Ed è proprio in questo binomio che si nasconde il segreto del successo di Così Com’è. Basti pensare al datterino giallo, che Finagricola ha avuto il merito di recuperare dall’oblio, valorizzandolo sia “così com’è” (al naturale), sia in varianti innovative come il ketchup. Il tutto, sempre all’insegna di: qualità, trasparenza e semplicità degli ingredienti.