BusinessModelCanvas_InCibumLab

Business Model Canvas perché è importante per una nuova azienda? 

Il Business Model Canvas è uno strumento visuale strategico progettato da Alexander Osterwalder nel 2014.  

Nasce dall’esigenza di concettualizzare, in un grafico visivo, i fattori necessari a un’impresa per creare la giusta strategia per generare profitti: il proprio modello di business 

Il Business Model Canvas rappresenta uno strumento validissimo per l’imprenditore, l’imprenditrice o lo/a startupper. 

Il design del canvas è stato studiato come un flusso, una guida che ha l’obiettivo di sollevare riflessioni, generare associazioni di idee e raggiungere soluzioni che aiutano i founder a individuare il business model più efficace per concretizzare l’idea di business.  

 

Come si compila un Business Model Canvas? 

Il Business Model Canvas si struttura su nove fattori che, in ordine di compilazione sono: 

  1. Target (Customer Segments) 
  2. Proposta di valore (Value Proposition) 
  3. Canali (Channels) 
  4. Relazione con i clienti (Customer Relationships) 
  5. Guadagni (Revenue Streams) 
  6. Risorse (Key Resources) 
  7. Attività (Key Activities) 
  8. Partner (Key Partners) 
  9. Costi (Cost Structure) 

 

business model canvas

 

Assicurati di stamparne una versione molto grande da attaccare al muro o in alternativa puoi riprodurlo su una lavagna.  

Coinvolgi quante più persone possibili; la prima fase di compilazione è un vero e proprio brainstorming in cui più idee ci sono, più opportunità si hanno di osservare gli scenari da prospettive diverse.  

Ogni componente del gruppo che partecipa alla compilazione del Business Model Canvas dovrà avere dei post-it su cui appuntare le proprie idee.  

Procedendo per step si attaccheranno i post-it con le idee all’interno della sezione relativa. 

Iniziamo! 

 

Target (Customer Segments) 

La prima sezione da compilare, come indica Alexander Osterwalder in questo video, è quella del target.  

business model canvas_ video

 

In questo primo step si definiscono le buyer personas e, cioè, i profili dei clienti principali che si vogliono intercettare con uno sguardo più attento a quello degli early adopters.   

 

Proposta di valore (Value Proposition)  

Perché alcune persone e alcune organizzazioni sono più innovative, più influenti e più profittevoli di altre? Perché alcune riescono a portare alla fedeltà i propri clienti e altre no?   

“Non conta che cosa fate, ma perché lo fate”.  

È la risposta che Simon Sinek ha dato a queste domande. 

 

Compilare la colonna della proposta di valore significa rispondere a questa domanda: Perché?  

Il perché lo fai arriva molto prima del cosa fai e come lo fai 

Qui devi raccontare la tua visione, i tuoi valori, il motivo per cui le persone devono scegliere te e non un altro. Raccontare il tuo scopo e cercare di farlo in maniera coinvolgente e carismatica.  

Dovrai convincere le persone ad abbracciare i tuoi valori e la tua causa. 

Definito ciò, tutto il resto sarà in discesa. 

 

Canali (Channels) 

A questo punto siamo pronti per definire in che modo raggiungere il target e attraverso quali canali comunicare la proposta di valore.  

Magazine, social network, marketplace, newsletter, blog, sito web, fiere, eventi. Quali sono i canali che i tuoi potenziali clienti frequentano di più?  

Averli ben presenti è il primo passo per definire la tua strategia di acquisizione clienti e iniziare a instaurare una relazione autentica con loro. 

 

Relazione con i clienti (Customer Relationships)  

Che tu ti rivolga a una nicchia o a un target molto più ampio, costruire una relazione autentica e positiva con i tuoi clienti è un asset fondamentale nella tua strategia di comunicazione.  

Tutti amiamo essere coccolati, ricevere attenzioni e sentirci riconosciuti, il cliente ancora di più. Costruire una relazione efficace significa essere presente nel momento del bisogno in maniera risolutiva e disponibile; con un ottimo Customer Relationship Management ad esempio.  

Inoltre, più utilizzi canali diretti e più si rafforza la relazione; una newsletter può sicuramente avvicinarti in maniera più intima ai tuoi fedelissimi clienti.  

Un altro aspetto importante è la personalizzazione. In che modo puoi offrire un prodotto o servizio personalizzato?  

Facciamo un esempio: il tuo prodotto sono integratori alimentari e quindi vengono acquistati sistematicamente dopo un certo lasso di tempo. Potresti immaginare di inviare una mail (trascorso il periodo che in media richiede il prodotto per essere consumato) per ricordare al cliente che il prodotto sta per terminare e che può riacquistarlo con uno sconto a lui dedicato.  

 

Guadagni (Revenue Streams)  

Passiamo alla sessione più piccante: i guadagni.  

La tua azienda per crescere deve generare necessariamente profitti.  

Come pensi di monetizzare la tua idea o il tuo progetto di Business? 

  • Download 
  • Vendite dirette 
  • Modelli di affiliazione 
  • Abbonamenti 

 

Rifletti su quale soluzione può essere più vantaggiosa per la tua azienda.  

 

Risorse (Key Resources)  

In questa sezione andrai a definire quali sono le risorse di cui avrai bisogno per avviare la tua attività. Qualsiasi tipologia di risorsa:  

  • Umana  
  • Materiale 
  • Economica 
  • Digitale 
  • Gestionale 
  • Organizzativa 



Attività (Key Activities) 
 

Qui potrai menzionare tutte le attività necessarie a sviluppare un modello di business valido e scalabile 

Ad esempio, attività di consulenza, di produzione, di ricerca e sviluppo, di assistenza ai clienti o di rete dove il ruolo dell’azienda è quello di gestire una piattaforma. 

 

Partners (Key Partners)  

Questa sezione ti aiuterà a ragionare su quali collaborazioni puoi avviare per potenziare diversi aspetti della tua azienda.  

Possono essere partner strategici per garantire alla tua azienda una maggiore capillarità o fortificare la reputazione del tuo brand.  

Potresti avere bisogno di partner funzionali a cui dovrai commissionare la produzione di una parte del tuo prodotto o con coi dovrai collaborare per rendere al meglio i tuoi servizi o supportarti dove le tue competenze sono più carenti, ad esempio dei consulenti esterni.  

 

Costi (Cost Structure) 

Dulcis in fundo: i costi. Uno step importantissimo per lo sviluppo di un modello di business finanziariamente sano e in equilibrio. Ma, anche, per comprendere se e quanto hai bisogno di finanziatori esterni o di ricorrere al crowdfunding. 

 

Sei arrivato alla fine, hai compilato tutte le sezioni, adesso hai un’overview completa e macroscopica dei nove asset fondamentali per avviare una nuova impresa o lanciare sul mercato un nuovo prodotto.  

Adesso lascia che tutte le idee raggiungano la giusta maturazione. Non guardare il Business Model Canvas per qualche giorno per poi ritornarci con altre riflessioni e nuove prospettive.  

Quando sentirai di aver raggiunto la versione definitiva non ti resterà che iniziare a realizzare concretamente il tuo progetto.  

 

Hai un’idea imprenditoriale e vuoi trasformarla in un progetto di business? 

Scopri i nostri servizi e contattaci!

 


    Io sottoscritto, letta la Privacy policy di cui all’articolo 13 del REG EU 679/16 esprimo il pieno consenso al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi contenute.
    Esprimo il pieno consenso per finalità di profilazione, ossia affinché siano analizzate le mie preferenze ed interessi, e proposti servizi, contenuti, iniziative e offerte commerciali personalizzate.
    Esprimo, inoltre, il pieno consenso al trasferimento dei dati a partner commerciali per finalità di marketing.
    Esprimo, infine, il pieno consenso alla cessione dei miei dati a partner commerciali per finalità di marketing, ossia per ricevere informazioni via email, SMS, chiamate telefoniche con operatore, notifiche e newsletters.

     

    In Cibum Lab è l’incubatore certificato MISE specializzato nel food tech.   

    Un intero ecosistema che dalla ricerca allo sviluppo, dal management al go to market crea nuovi modelli imprenditoriali e li fa crescere sul mercato.   

    Un hub in cui il principale obiettivo è stimolare la cultura del cambiamento, promuovere e diffondere conoscenza per alimentare processi di innovazione che consentono alle imprese di cogliere nuove opportunità di crescita e consolidamento.